HACCP Settore Acque e Alimenti

HACCP Settore Acque e Alimenti

Il Settore Acque edAlimenti del Laboratorio Analisi “F. Ditonno” srl nasce nel 2005 quando il Ministero della Sanità autorizza il Laboratorio (decreto Prot. N. 600.5/59.937/2442), già operante dal 1967 nel settore delle analisi cliniche, all’effettuazione delle analisi su campioni alimentari, acque e tamponi di superficie.

Il settore Acque e Alimenti effettua analisi microbiologiche su alimenti e superfici ai fini dell’applicazione del Regolamento (CE) 852/04 e del D.Lgs. 193/2007, inerente l’igiene dei prodotti alimentari (H.A.C.C.P.), ed effettua di analisi chimico — fisico — microbiologiche su campioni di acqua (potabili, reflue, di pozzo, ad uso irriguo, ecc.).

Il settore alimenti opera nel rispetto dei principi di eguaglianza, imparzialità, continuità, efficienza ed efficacia dei servizi, analizzando costantemente i suggerimenti e le indicazioni dei clienti, mediante la raccolta di questionari di gradimento erogati dal Sistema di Qualità, al fine di un miglioramento continuo dei servizi offerti.

Garantisce il diritto alla Privacy informando il cliente dei contenuti del D.Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (Decreto a tutela della protezione dei dati personali), trattando con riservatezza i suoi dati e garantendo il segreto professionale relativamente a tutte le informazioni di carattere privato e personale che possono emergere durante l’erogazione dei servizi.

Nel tempo il Settore alimenti ha esteso le analisi per l’autocontrollo delle industrie alimentari al campionamento dell’aria al fine di un miglior controllo della sanificazione degli ambienti, alla Rintracciabilità alimentare, all’autocontrollo della Legionellosi per le strutture turistico — recettive ed all’autocontrollo delle piscine natatorie, secondo quanto previsto dalle normative vigenti in materia.

Al fine di poter effettuare le analisi per l’autocontrollo delle industrie alimentari il Laboratorio nel 2006 inizia l’iter di accreditamento con l’Istituto Superiore di Sanità, attualmente diventato ACCREDIA, e viene inserito nel B.U.R.P. n. 6 del 12/01/2012 come Laboratorio autorizzato ad operare nel suddetto settore.

Il laboratorio è accreditato ACCREDIA dal 2010 con numero di accreditamento 1150 e 27 prove accreditate per le matrici, alimenti, acqua e superfici. L’elenco delle prove accreditate Accredia è disponibile sul sito www.accredia.it

Per scaricare il certificato di accreditamento CLICCA QUI

I Servizi del settore Acque e Alimenti

Igiene degli alimenti per l’autocontrollo delle industrie alimentari (Regolamento (CE) 852/2004 e s.m.i.) comprendente:

  • sopralluogo in azienda per la redazione del manuale di autocontrollo;
  • visite ispettive periodiche da parte del personale tecnico qualificato del settore per il monitoraggio ambientale, organizzativo e strumentale, per la valutazione dei requisiti igienico sanitari e di eventuali interventi di riorganizzazione di attrezzature e locali aziendali;
  • analisi di laboratorio di alimenti, tamponi di superficie ed acqua per il controllo della salubrità degli stessi;
  • redazione della relazione tecnica del processo produttivo da allegare alla DIA sanitaria
  • corsi di formazione per il personale alimentarista (L.R. 22/07 e s.m.i.) e formazione in materia di igiene alimentare (Capitolo X del Regolamento (CE) 852/2004).

Applicazione delle linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi comprendente:

  • sopralluogo in azienda per l’elaborazione del manuale per l’autocontrollo della legionellosi per poter identificare al meglio i punti a rischio di contaminazione della rete idrica presente;
  • ispezione periodica della struttura con compilazione di una check-list per l’aggiornamento ed il controllo continuo dei punti a potenziale rischio di contaminazione e valutazione tecnica di eventuali interventi organizzativi aziendali da porre in essere ai fini della riduzione della contaminazione;
  • prelievo ed analisi di campioni ambientali e di acqua dai punti a potenziale rischio di contaminazione di Legionella con emissione di un giudizio qualitativo e quantitativo del campione in esame, secondo quanto definito dalla normativa vigente.

Per l’effettuazione delle suddette prestazioni inerenti il controllo della legionellosi il settore alimenti opera nel rispetto di quanto definito nelle linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi (ISO 19458:2006) e della norma ISO 11731:2017.

Autocontrollo, ai fini igienico sanitari, delle piscine natatorie (D.G.R. 8/2552/2006 e Norma UNI 10637:2006) comprendente:

  • sopralluogo in azienda per l’elaborazione del Documento di valutazione del Rischio per il controllo dei rischi di gestione dell’attività;
  • ispezione periodica della struttura con compilazione della check-list per la valutazione dei requisiti aziendali previsti dello specifico allegato del D.G.R. 8/2552/2006, secondo la tipologia della piscina in esame;
  • prelievo ed analisi di campioni di acqua secondo le modalità, i punti ed i parametri previsti dalla norma UNI 10637:2006 con emissione di un giudizio qualitativo degli stessi.

Analisi chimico — fisico — microbiologiche delle seguenti tipologie di acque:

  • acque destinate al consumo umano, per il controllo dei requisiti di potabilità previsti dal D.Lgs. 31/2001 e s.m.i.;
  • acque di piscina, secondo i requisiti previsti dalla norma UNI 10637:2006;
  • acque per la ricerca e conta di Legionella spp e Legionella pneumophila (ISO 19458:2006  + ISO 11731:2017– accreditata Accredia);
  • acque ad uso irriguo;
  • acque di pozzo artesiano;
  • acque di natura da determinare, ecc.

Rintracciabilità alimentare comprendente:

  • sopralluogo in azienda per la redazione del manuale del sistema di rintracciabilità;
  • valutazione e revisione periodica del sistema di rintracciabilità posto in essere;
  • applicazione del Regolamento (UE) n. 1169/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori (indicazione degli allergeni, etichettatura, ecc.)